atoysorche

La band del Cilento ritorna con un nuovo disco che colpisce già dalla copertina: un viso e delle scritte DEMOCRAZIA a segnarne i lineamenti del naso. Colpisce poi anche il titolo Midnight (R)evolution con la R messa tra parentesi a decretare il doppio significato: "evolution" e "revolution".


Il disco è cantato interamente in inglese e ciò conferma la dimensione extra nazionale della band molto apprezzata anche all'estero. A rendere più appetitosa questa nuova uscita c'è la presenza di un dvd che racconta la storia degli A Toys Orchestra dagli inizi a oggi.


Dando uno sguardo ai brani si nota che "Midnight (R)evolution" è un brano che affronta il tema politico ed è calato nello specifico della realtà odierna. Interessante è il sound ricco e i cori molto orecchiabili. "Pinocchio" ha un ritmo veloce e sbarazzino per un testo che è pieno di allusioni.
"Noir dance" si ammorbidisce nell'andatura, nei suoni più ovattati e nella voce più tranquillizzante. Dalla metà in poi, il brano acquista più ritmo e termina con una bellissima coda strumentale finale.
"Lotus" ha un testo che affronta il tema della reazione: voler o non voler reagire. Il testo è accompagnato da arrangiamenti "leggeri" e sognanti per poi esplodere nel ritornello. Si passa poi al folk-pop di "Aphelion" con le sue voci distorte. L'arpeggio che dà il via al brano raggiunge poi un'elettronica che si fonde perfettamente con l'atmosfera della canzone.


"Welcome to Babylon" è una stupenda canzone dal sound new-wave anni '80, che stupisce per la sua bellezza man mano che la si ascolta. "Mutineer Blues" è un blues old-style che non lascia spazio a fraintendimenti. La calma degli arrangiamenti blues si amalgama a un testo che non è altro che una confessione a cuore aperto sulle paure. In "You can't stop me now" ritorna l'uso dell'elettronica coadiuvata da un gran bel giro di piano. Il tema trattato è la rivoluzione, urlata nella coda del brano con gran potenza. "Nightmare city" è un brano decisamente rock, dalle tante influenze e dal denso carico emotivo. "Goodnight again" è un brano breve, dolce, tenero e dall'atmosfera magica di una notte stellata. "Late september" è una ballata sublime, quasi sussurrata.

L'ultimo brano dell'album è struggente specialmente nella parte finale; si tratta di un piccolo gioiellino a chiusura di un album che segna un grande passo in avanti per la band di Moretto, sia da un punto di vista qualitativo che da un punto di vista espressivo.

Tracce

01. Midnight revolution
02. Pinocchio
03. Noir Dance
04. Lotus
05. Aphelion
06. Welcome to Babylon
07. Mutineer Blues
08. You can't stop me now
09. Nightmare city
10. Goodnight again
11. Late september

Ascolta Midnight (R)evolution gratis in streaming