NotturnoConcertante21Loro fanno parte della storia del prog-rock all'italiana e sono attivi dal 1984: signore e signori...i Notturno Concertante.

Dopo una pausa di dieci anni dal precedente album e con cinque dischi alle spalle, pubblicano nei primi mesi del 2012 "Canzoni allo specchio". Si tratta di un disco di dieci brani suonato in maniera impeccabile; perfetta sinergia tra le melodie, le atmosfere ricreate e i racconti del cantato.

L'album è dedicato alla memoria dello storico bassista Antonio D'Alessio, prematuramente scomparso nel 2008. Si respira un'aria di Medioriente in "Ahmed l'ambulante" (in cui c'è il contributo alla scrittura del testo del grande Stefano Benni), si viene poi investiti dalla sensazione di piacere e di positività di "Young man gone west", brano strumentale in cui la chitarra acustica si incastra a meraviglia con i fiati.

"Le anime belle" è un' altra stupenda canzone strumentale con chitarre e archi a scuotere il cuore. "The price of experience" è un brano cantato in inglese ed è un esempio palpabile di musica progressive: intensa, emozionale e corposa. nottconc

Il prog-rock è vivo e i Notturno Concertante lo abbracciano in maniera totale: energia, tecnica e passione.

Bentornati Notturno concertante. Ultima cosa da aggiungere: l'artwork del cd e il relativo booklet sono davvero interessanti con foto tagliate in maniera molto originale, illustrazioni, brani con traduzioni e una presentazione del disco a firma Donato Zoppo. 

 

TRACCE

 

01. Ahmed l’ambulante

02. Young man gone west

03. Come il vento

04. Le anime belle

05. On growing older

06. The prince of experience

07. Canzone allo specchio

08. La milonga di Milingo

09. Lei vede rosso

10. Ark en ciel

 

Ascolta gratuitamente "Canzoni allo specchio"

Guarda il videoclip di "Ahmed l'ambulante"