Abbiamo intervistato la rocker Pia Tuccitto che ci ha parlato del suo nuovo disco dal titolo "Romantica io"; ci ha aperto le porte del suo universo sonoro parlando di passato, presente e futuro..
Buona lttura

 

1. Chi è Pia Tuccitto secondo Pia Tuccitto?
Una ragazzina simpatica soprannominata da Nicola Lo spericolato… La Rocker…!!!

2. Come definiresti la tua musica in tre aggettivi?
Semplice, profonda ed essenziale.

3. Ascoltando il tuo nuovo lavoro “Romantica io” ci si ritrova coinvolti in un vortice di melodie da cui è difficile uscirne. Innanzitutto: Come è nato questo lavoro? Quali sono le idee che sono alla base delle canzoni che lo compongono?
La musica è dentro di me esce al momento giusto. Ci sono periodi che scrivo molto anche due tre canzoni al giorno come mi è successo con la triade
"Romantica io" - "Com’è bello il mio amore" - "7 Aprile" che sono arrivate lo stesso pomeriggio e che volutamente ho riunito in questo album. Il mio corpo è come un’antenna: capta elabora e tira fuori, ma solo temi che riguardano l’amore. Sono piccole fotografie. Questo disco è stato realizzato tra Shanghai e Bologna insieme ai miei 2 produttori Luca Bignardi e Frank Nemola.

4. Perchè la scelta di questo titolo per il tuo disco?
"Romantica io" è quello che mi rappresenta. La canzone è stata scritta insieme al grande cantautore Corrado Castellari, ed è la porta bandiera di tutte le altre tracce.

5. Puoi parlarci del bellissimo artwork della copertina del disco?
Adoro dipingere maglie da tanti anni e casualmente mi è sfuggito dalle mani La Rocker… mi assomigliava! Da li ho deciso di rappresentarla nelle altre canzoni, estrapolandone il significato. Ha sempre con sé la sua Gibson rossa e il suo ampli, compagni di fantasia.

6. Sei una rocker di Bologna, una città che ha dato sempre tanto alla musica: come vedi la “scena bolognese” oggi?
BO…!!!

7. Quali sono i tuoi progetti futuri?
Cantare e scrivere canzoni come ho sempre fatto…questa è la mia vita.

8. Se dovessi consigliare tre band contemporanee, quali sceglieresti?
Vivo molto di musica classica.