1.Chi è Cristallo secondo Cristallo? 
Cristallo è una che fa musica da tanti anni eppure da qualche tempo ha l'impressione di avere ricominciato tutto da capo. Tutto da capo in senso positivo. E poi è una persona che grazie alla musica ha imparato a conoscersi meglio e si piace abbastanza.

2.Come definiresti la tua musica in tre aggettivi?
Femminile, plurale, interrogativa.

3.Ascoltando il tuo nuovo singolo dal titolo “Casa di vetro” ci si ritrova coinvolti nel vortice del tuo universo musicale. Innanzitutto: Come è nato questo lavoro? Quali sono le idee che sono alla base delle canzoni che lo compongono?
Casa di vetro è nata da un ideale. "Se potessi progettare una casa tutta tua, come la disegneresti?" mi sono chiesta. Di vetro. Immersa nella natura. Poi, più nello specifico, scrivendo il brano ho compreso che la casa di vetro per me è una dimensione di distacco ma anche di relazione con il mondo esterno. Insomma la condizione ideale per osservare e scrivere canzoni, per me.

4.Quali sono i tuoi progetti futuri?
L'uscita del disco in autunno e, incrociando le dita per la situazione dei live ancora in via di definizione, il tour elettrico per presentarlo.

5.Se dovessi consigliare tre band contemporanee, quali sceglieresti?
La rappresentante di lista, i Leda, Thao and The get down stay down.